registrati farmacie promozioni consigli servizi carta fedeltà contatti chi siamo

Quando l'intestino è sottosopra

Lo sai che…

La diarrea è un disturbo intestinale molto comune nei mesi estivi. La presenza di temperature molto elevate, unita ad episodi di dissenteria, può provocare profondi stati di disidratazione, che è possibile evitare mettendo in atto una serie di azioni preventive. La diarrea acuta è definita da 3 o più scariche al giorno di feci non formate o acquose nelle 24 ore precedenti (definizione Organizzazione Mondiale Sanità). Seguendo alcuni consigli pratici ed alcune regole di comportamento possiamo ridurre notevolmente il rischio di insorgenza di disturbi intestinali e salvare la buona riuscita delle nostre giornate. L’aumento delle temperature incrementa i rischi di contaminazione degli alimenti da parte di microrganismi patogeni, per cui è consigliabile porre la massima attenzione, al momento dell’acquisto, alle modalità di conservazione e di trattamento dei cibi: controllare sempre la data di scadenza prima di consumare un alimento; evitare di lasciare gli alimenti deperibili troppo a lungo fuori dal frigorifero; cuocere la quantità di cibo che si prevede di consumare al momento; evitare agli alimenti lunghe permanenze a temperatura ambiente; evitare pesci e frutti di mare crudi o poco cotti, dolci con panne e creme. Con il caldo anche i processi digestivi sono meno efficienti e quindi è importante prediligere il consumo di cibi leggeri: diminuire l’apporto di grassi e carni, dare la preferenza al pesce per l’alta digeribilità ed il minor apporto calorico, consumare grandi quantità di frutta e verdura per recuperare le vitamine ed i sali minerali eliminati con il sudore. Porre attenzione alla temperatura delle bevande, per evitare congestioni.

Lo sai che…

La diarrea del viaggiatore si manifesta durante o immediatamente dopo un viaggio in un paese a basso tenore igienico-sanitario e di solito colpisce i viaggiatori provenienti da Paesi più sviluppati. Le principali cause note sono rappresentate dall’assunzione di acqua e cibi contaminati da batteri, virus, parassiti e tossine. I viaggiatori possono minimizzare i rischi di diarrea del viaggiatore seguendo le seguenti misure preventive:

  • evitare cibi e bevande acquistate da venditori ambulanti o altri posti dove sono presenti condizioni non igieniche
  • evitare di mangiare carni o pesci crudi o poco cotti
  • evitare di mangiare frutta senza averla sbucciata e verdura cruda
  • evitare l’acqua del rubinetto, il ghiaccio, il latte non pastorizzato
  • si consigliano cibi ben cucinati
  • prediligere bevande come il tè e il caffè caldo, la birra, il vino, l’acqua imbottigliata o acqua bollita

L’assunzione di probiotici rappresenta sempre un coadiuvante molto importante insieme alle modalità di gestione della diarrea. Il Saccaromyces Boulardii è il probiotico di elezione in caso di Diarrea acuta sia nei bambini sia negli adulti ed un valido supporto anche nei trattamenti della Diarrea del Viaggiatore.

Chiedi consiglio al tuo Farmacista di fiducia!

Condividi



Cerca la tua Farmacia +bene!


OPPURE