registrati farmacie promozioni consigli prodotti servizi carta fedeltà contatti chi siamo

L’ipertensione è un importante fattore di rischio per malattie cardiovascolari

L’ipertensione si sviluppa quando le pareti delle arterie di grosso calibro perdono la loro elasticità naturale e diventano rigide e i vasi sanguigni più piccoli si restringono. L’ipertensione affatica il cuore, può aumentarne le dimensioni, renderlo meno efficiente e favorire l’aterosclerosi, per questo le persone che hanno la pressione alta corrono un rischio maggiore di infarto o ictus. L’ipertensione può causare: insufficienza renale e danneggiare la vista. Inoltre, l’ipertensione può determinare un superlavoro per il cuore e portare a delle modifiche cardiache. Una parte del danno causato dalla pressione alta è dato dall’ispessimento a livello dell’endotelio dell’arteria, solitamente liscio. Quando ciò avviene, è più facile per grassi e colesterolo insediarsi nelle pareti delle arterie, arrivando a ostruirle. In Italia l’ipertensione colpisce il 40-50% della popolazione generale adulta ossia 14 milioni di persone. L’ipertensione viene classificata in essenziale (senza causa conosciuta) e secondaria (causa conosciuta).

Esiste anche l'ipertensione clinica isolata, meglio definita come ipertensione clinica isolata. E' quella pressione elevata riscontrata ambulatorialmente mentre i valori pressori nella giornata o nell’arco delle 24 ore o a domicilio sono perfettamente normali. L’ipertensione (pressione arteriosa superiore a 140/90 mmHg) solitamente non dà sintomi. Per tale motivo, l’unico modo per sapere se si è ipertesi è misurarla.

La pressione può essere misurata dal medico curante, in farmacia o a casa autonomamente grazie ai misuratori di pressione per uso  domiciliare. Le linee guida forniscono i seguenti riferimenti come valori pressori soglia 140-90 mmHg per misurazioni ambulatoriali e 130/80 mmHg per misurazioni domiciliari.

L’automisurazione domiciliare della pressione fornisce una misurazione attendibile perché è ottenuta durante le attività quotidiane in varie situazioni comportamentali. Sempre la E.S.H. European Society of Hypertension consiglia di tenere presenti alcune regole per effettuare una misurazione della pressione efficace:  

  • In caso di asimmetria pressoria tra  braccio destro e braccio sinistro, considerare i valori del braccio con la pressione più alta; 
  • Misurare in un ambiente tranquillo e a temperatura adeguata; 
  • Svuotare la vescica; 
  • Non assumere caffè, tè o tabacco e non svolgere attività fisica nei 30 minuti precedenti; 
  • Non assumere sostanze con stimolanti  adrenergici (es. decongestionanti nasali...); 
  • Stare a riposo per i 5 minuti precedenti la misurazione; 
  • Ansia, stress o dolore possono influenzare  la pressione; 
  • Non parlare e non muoversi durante la misurazione. Una sola misurazione non è un dato attendibile  che permetta al medico di fare  la diagnosi; pertanto le Linee Guida Europee  suggeriscono modalità di automisurazione ben standardizzate con periodi di  monitoraggio non inferiori alla settimana.

Una sola misurazione non è un dato attendibile che permetta al medico di fare la diagnosi; pertanto le Linee Guida Europee suggeriscono modalità di automisurazione ben standardizzate con periodi di monitoraggio non inferiori alla settimana. Consigliano inoltre di:

  • Utilizzare sempre misuratori clinicamente validati ed accurati;
  • preferire i misuratori  elettronici automatici da braccio.
  • E’consigliabile effettuare 2-3 misurazioni al mattino (preferibilmente tra le 6 e le 9, prima dell'eventuale assunzione della terapia) e 2-3 alla sera (preferibilmente tra le 18 e le 21).
  • Tutti i giorni o per non meno di 4 giorni alla settimana per almeno 1 settimana (con un numero minimo di misurazioni pari a 24) nella fase diagnostica o di valutazione della terapia.
  • E' sufficiente un giorno di monitoraggio alla settimana quando i valori in seguito all’assunzione della terapia tornano a valori regolari.
  • Utile effettuare il monitoraggio comunque nella settimana precedente la visita.

Per consultare la bibliografia completa clicca qui

Condividi


Ti può interessare anche...

Intolleranze alimentari

Molto più comuni delle allergie, non ci sono statistiche precise riguardo la percentuale del numero delle persone che ne vengono colpite.

Alimentazione

La Salute si consolida nell'età adulta

La maggior parte delle persone sviluppa insulino-resistenza a causa di una vita caratterizzata dall'accumulo di scelte sbagliate

Alimentazione

Il primo nemico del sovrappeso e delle patologie cardiovascolari: l'infiammazione

L'eccesso di grasso corporeo accumulato, fa sì che si instauri un processo di infiammazione cronica e silente

Alimentazione

Gli Omega3 presenti nel nostro organismo

I più studiati sono l’acido eicosapentaenoico (EPA) e l’acido docosaesaenoico (DHA)

Alimentazione

I danni a carico del sistema cardiovascolare

L’ischemia prolungata nel tempo può causare la morte di una parte dell’organo (infarto).

Alimentazione

Il ruolo dello stress

Cosa rappresenta il cibo per noi?

Alimentazione

L'impatto di un eccesso di alimentazione

Le stime suggeriscono che nelle regioni occidentalizzate tra cui l'Italia, il 25-30% della popolazione presenta un certo grado di insulino resistenza con le conseguenze sulla salute associate a questo squilibrio metabolico, come per esempio l'aumento della pressione sanguigna, del colesterolo, dei trigliceridi e possibilità di sviluppare il diabete di tipo 2.

Alimentazione

Come quantificare e monitorare il proprio peso

La premessa da fare è che noi siamo abituati a misurare il nostro peso, ma questo è sufficiente?

Alimentazione

L'ipernutrizione: quando il peso diventa un problema di salute

Sovrappeso e obesità non sono solo problemi estetici, ma soprattutto di salute, e influenzano non solo la qualità della vita, ma anche l’aspettativa di vita.

Alimentazione

La Salute si mantiene nella Terza età

Il problema spesso sottostimato della malnutrizione degli anziani e delle patologie ad essa associate è piuttosto rilevante

Alimentazione


Cerca la tua Farmacia +bene!


OPPURE