farmacie promozioni consigli servizi fidelity contatti chi siamo

La gioiosa attesa dell'arrivo di un figlio

La gravidanza rappresenta il tempo dell’attesa della nascita di un figlio, caratterizzato da importanti cambiamenti psico-fisici che permettono un graduale adattamento alla nuova vita che si sta sviluppando. Se a livello psicologico è un percorso che aiuta a comprendere e a fare propria la maternità, a livello fisico si affrontano dei grandi cambiamenti limitati però alla durata della gravidanza e dell’allattamento per osservare nei mesi successivi un graduale ritorno alla normalità con un corpo arricchito dalla consapevolezza di essere diventata mamma!

Il primo trimestre: il corpo si prepara

Il primo trimestre è caratterizzato da pochi cambiamenti fisici. Un segnale evidente però accomuna generalmente tutte le donne: il seno sembra più pieno e teso e diventa più sensibile, soprattutto a livello del capezzolo. I cambiamenti più significativi in tale periodo avvengono infatti a livello organico. Inizia a farsi sentire una certa stanchezza che porta a desiderare di dormire ovunque. Sempre in questo periodo iniziano, per la maggior parte delle donne, le nausee mattutine (segnale che spesso mette in allerta anche le donne che non sanno ancora di essere incinte). Per attenuare questo fastidioso sintomo è consigliabile mangiare poco e prediligere cibi asciutti e leggeri. L’assunzione di zenzero può aiutare a controllare la nausea, che comunque tende a scomparire entro la 16-20a settimana.

Il secondo trimestre: finalmente si inizia a vedere il corpo che cambia

Dalla 13a settimana in poi si inizia a vedere il corpo che cambia. Le nausee e la stanchezza generalmente se ne vanno lentamente, lasciando spazio ad energia e gioia di vivere che sembrano crescere con la pancia. In questo periodo il volume dell’addome inizia ad aumentare e la pelle può risultare un po’ disidratata. Per questo motivo si consiglia di iniziare ad utilizzare regolarmente creme o oli per nutrire la pelle al fine di prevenire o attenuare la comparsa delle tanto odiate smagliature. L’aumento del volume dell’addome e, ancora una volta, gli ormoni della gravidanza rappresentano dei fattori che favoriscono la comparsa delle smagliature nelle donne in dolce attesa. Un inestetismo poco gradito ma che, tramite un massaggio con il cosmetico adatto e un po’ di cura, si può controllare e mitigare.

In questo periodo si può sfruttare la ritrovata energia per praticare una regolare e sana attività fisica necessaria per tenere in forma la mamma, per alleviare il mal di schiena e le gambe pesanti. Il movimento aiuta sia a mantenere una buona irrorazione di muscoli e tessuti sia a rafforzare la schiena che si sta preparando a sopportare l’aumento di peso del bambino. L’attività fisica in ogni caso deve essere decisa in accordo con il proprio Medico curante in base alle esigenze e alla condizione della futura mamma.

Tra il quarto e il quinto mese si avvertono dei movimenti veloci nell’addome, il bambino inizia a farsi sentire! In questo periodo è importante continuare a seguire un’alimentazione sana ed equilibrata. Non si deve “mangiare per due”, ma bisogna continuare a seguire un’alimentazione regolare, evitando di saltare i pasti o di abbondare in cibi calorici.

Il terzo trimestre e l’arrivo si avvicina

Nell’ultimo trimestre di gravidanza il corpo subisce ulteriori trasformazioni, mentre il bambino affronta la sua veloce crescita finale e si prepara a nascere. Mese dopo mese il corpo della mamma è cambiato lentamente per prepararsi al momento del parto. La pancia diventa enorme, il bacino si allarga e i movimenti del bambino sono sempre più evidenti! Il piccolo inizia a farsi vedere e toccare con i suoi movimenti visibili attraverso la pelle. Anche la mamma è un po’ più lenta e stanca a causa del peso della pancia. Inoltre, il bambino si muove anche di notte e rende più difficile riuscire a dormire bene.

Si devono sfruttare queste ultime settimane per rilassarsi, riposarsi, leggere e prendersi cura del proprio corpo con calma. Si deve assaporare l’attesa per rinvigorirsi e per prepararsi alla nascita del proprio bambino. In questo periodo si dovrebbe continuare a seguire una regolare attività fisica adatta all’ultimo trimestre di gravidanza. In particolare la ginnastica prenatale in acqua può aiutare la futura mamma a sopportare meglio il peso della pancia e le permette di svolgere e imparare movimenti ed esercizi utili al parto (sempre sotto consiglio del Medico curante). Attivarsi sì ma con garbo, senza chiedere troppo al proprio corpo: se si sente fatica la cosa migliore è sempre fermarsi e rilassarsi. L’utero continua ad aumentare di volume.

Riguardo all’alimentazione, la prima regola da seguire è quella di frazionare il più possibile i pasti, mangiando poco e spesso, in modo da impedire il reflusso di succhi gastrici. Ormai il viaggio è giunto alla fine: la mamma è pronta a far nascere il proprio bambino e a nutrirlo. Intorno alla 40a settimana inizia finalmente la nuova avventura: è arrivato il giorno in cui si diventa mamma per sempre!

Condividi


Ti può interessare anche...

La gioiosa attesa dell'arrivo di un figlio

La gravidanza è caratterizzata da importanti cambiamenti psico-fisici che permettono un graduale adattamento alla nuova vita che si sta sviluppando.

Mamma e bimbo

Alimentazione in gravidanza

E' sempre importante continuare a seguire un’alimentazione sana ed equilibrata con qualche accorgimento in più.

Mamma e bimbo

Le smagliature

Consigli e prevenzione per ridurre l'emergere di nuove smagliature durante la gravidanza.

Mamma e bimbo

L'importanza dell'allattamento naturale

L'allattamento una fase molto importante della vita del bambino e della mamma. Consigli per renderlo sereno.

Mamma e bimbo

Succhietto: una buona abitudine

Per ogni neonato la suzione è un istinto naturale: per questo il succhietto svolge un ruolo importante.

Mamma e bimbo

Lo svezzamento

Scopri come iniziare lo svezzamento quando il piccolo è pronto ad affrontare questo passo.

Mamma e bimbo

Il cambio del pannolino

I bambini hanno necessità di essere cambiati frequentemente, fino a 7-8 volte al giorno.

Mamma e bimbo

L'igiene del bambino

Fragile e immatura, la cute infantile ha bisogno di attenzioni speciali durante le cure quotidiane.

Mamma e bimbo

L'igiene e la cura del nasino durante il raffreddore

I bambini piccoli, a causa del loro sistema immunitario in via di sviluppo, sono spesso soggetti a contrarre il raffreddore.\

Mamma e bimbo

L'igiene e la cura del nasino durante il raffreddore

I bambini piccoli, a causa del loro sistema immunitario in via di sviluppo, sono spesso soggetti a contrarre il raffreddore.

Mamma e bimbo

L'igiene del bambino

Fragile e immatura, la cute infantile ha bisogno di attenzioni speciali durante le cure quotidiane.

Mamma e bimbo

Lo svezzamento

Scopri come iniziare lo svezzamento quando il piccolo è pronto ad affrontare questo passo.

Mamma e bimbo

Succhietto: una buona abitudine

Per ogni neonato la suzione è un istinto naturale: per questo il succhietto svolge un ruolo importante.

Mamma e bimbo

L'importanza dell'allattamento naturale

L'allattamento una fase molto importante della vita del bambino e della mamma. Consigli per renderlo sereno.

Mamma e bimbo

Le smagliature

Consigli e prevenzione per ridurre l'emergere di nuove smagliature durante la gravidanza.

Mamma e bimbo

Alimentazione in gravidanza

E' sempre importante continuare a seguire un’alimentazione sana ed equilibrata con qualche accorgimento in più.

Mamma e bimbo


Cerca la tua Farmacia +bene!


OPPURE