registrati farmacie promozioni consigli servizi carta fedeltà contatti chi siamo

Sindrome dell’intestino irritabile

Lo sai che …

La sindrome dell’intestino irritabile è una condizione che si manifesta con intensità diversa attraverso molteplici sintomi, variabili da persona a persona. I sintomi tipici sono dolore, gonfiore, distensione e fastidi addominali, associati o meno ad irregolarità intestinale con manifestazioni di stipsi alternata a diarrea. Questa problematica, a lungo identificata con il termine di "colite spastica" o "colon irritabile", è oggi più precisamente definita “Sindrome dell’Intestino Irritabile” (dall’inglese Irritable Bowel Syndrome, IBS), ad indicare un interessamento non solo del colon ma di tutto l’intestino.

I sintomi dell’IBS sono in parte dovuti ad un’alterazione della reattività della mucosa intestinale che la rende ipersensibile. La sindrome dell'intestino irritabile si presenta tipicamente con un fastidio o dolore addominale, che migliora dopo l'evacuazione; l'intestino può essere stitico, diarroico oppure di tipo misto, ossia con alternanza fra stipsi e diarrea. Spesso i pazienti sperimentano una riduzione della qualità della vita e circa il 60% di essi lamenta anche debolezza ed affaticamento. L'andamento è cronico con carattere altalenante e nel corso degli anni le riacutizzazioni dei sintomi coincidono con eventi stressanti, sia di tipo fisico (es. interventi chirurgici, infezioni virali o batteriche), che di tipo psichico (es. stress, separazioni, lutti). Le donne ne sono interessate in misura doppia rispetto agli uomini.

La Sindrome dell'Intestino Irritabile si presenta spesso in associazione con altri disordini motori del tratto digestivo, come la dispepsia funzionale e la malattia da reflusso gastroesofageo, così come altre patologie, inclusa la malattia celiaca. Le cause sono riconducibili ad una predisposizione individuale, ad alterazioni della motilità del tratto digestivo, alla sensibilità dei visceri, alla percezione soggettiva del dolore, alle alterazioni della flora batterica ed a infezioni intestinali. A complicare il tutto vi possono essere anche intolleranze ed allergie alimentari, l'utilizzo cronico di farmaci (es. antinfiammatori, antibiotici) e lo stress, che possono avere un ruolo nel determinare e perpetuare la patologia. A livello intestinale c'è il cosiddetto "secondo cervello", che è in continua comunicazione con il nostro "primo cervello".

Per questo motivo, molti degli eventi stressanti a livello psichico si riflettono sull'intestino, e viceversa (problemi addominali che causano stress psicologici). Accanto ai rimedi classici per la cura dei sintomi come la digestione difficile, la stipsi o il gonfiore, la chiave di un innovativo approccio terapeutico si focalizza sulla protezione della mucosa intestinale alterata che può essere favorita dall’uso di prodotti specifici a base di un Complesso Molecolare Naturale brevettato di Resine, Polisaccaridi, Polifenoli, Incenso, Aloe Vera, Camomilla e Melissa. L’effetto che si ottiene a seguito della protezione della mucosa intestinale è la normalizzazione della motilità e della sensibilità intestinale. Questi complessi molecolari vegetali agiscono localmente a livello intestinale senza che vengano assorbiti.

Box Disturbi Gastrointestinali consultare il medico in caso di:

  • Diarrea per più di tre giorni
  • Dolore addominale o rettale
  • Febbre alta
  • Sangue nelle feci
  • Segni di disidratazione
  • Cambiamenti nelle abitudini intestinali (diarrea e/o stipsi che persistono nel tempo)
  • Perdita di peso inspiegabile
  • inefficacia della terapia/persistenza dei sintomi

Condividi


Ti può interessare anche...

Apparato gastro-intestinale e durata della digestione

Scopri la sua anatomia e come funziona.

Intestino

Disturbi digestivi

Esistono numerosi disturbi digestivi, con sintomi che variano ampiamente in termini di qualità e intensità a seconda del problema.

Intestino

Bruciore di stomaco e reflusso gastroesofageo

Per contrastare il bruciore, è importantissimo fare molta attenzione alle abitudini imparando a conoscere quelle che possono acutizzare questo disturbo.

Intestino

La celiachia

E' una malattia infiammatoria permanente dell’intestino scatenata dal consumo di alimenti contenenti glutine in soggetti geneticamente predisposti.

Intestino

Gas intestinali

L’aria nello stomaco e nell’intestino è un disturbo tanto diffuso che non deve destare preoccupazione, ma può creare un serio imbarazzo e ridurre la qualità di vita.

Intestino

Stipsi

E' un problema comune a tutte le età, scopri come contrastarla.

Intestino

Diarrea

La diarrea non è una vera e propria malattia, ma un sintomo aspecifico, comune a numerose malattie, per lo più gastrointestinali.

Intestino

Prevenzione dei disturbi intestinali

I ritmi frenetici della vita quotidiana portano spesso ad abitudini alimentari che sottopongono il sistema gastrointestinale ad un carico eccessivo determinando la comparsa di disturbi.

Intestino

L'importanza dei probiotici nei bambini

In ambito pediatrico i probiotici hanno dimostrato di essere molto utili sui disturbi intestinali dei più piccoli.

Intestino

Quando l'intestino è sottosopra

La diarrea è un disturbo intestinale molto comune nei mesi estivi. Scopri come evitarla!

Intestino


Cerca la tua Farmacia +bene!


OPPURE