farmacie promozioni consigli servizi fidelity contatti chi siamo

Alimentazione e fattori ambientali

Lo sai che…

Delle buone abitudini alimentari associate ad un corretto stile di vita condizionano positivamente il rischio cardiovascolare perché contribuiscono al controllo dei principali fattori di rischio come l’ipertensione, le dislipidemie e l’obesità. Un’alimentazione corretta prevede un equilibrato apporto di nutrienti, carboidrati, proteine, grassi, sali minerali, vitamine e fibre vegetali ed una normale funzione del metabolismo. Delle regole basilari sono costituite da quanto segue:

  • Ridurre i grassi di origine animale (carni, burro e formaggi) e sostituirli con quelli monoinsaturi (olio di oliva extravergine) e con i grassi polinsaturi (pesce azzurro, salmone, noci e mandorle)
  • Abolire i grassi idrogenati spesso commercializzati come margarine
  • Ridurre il sale fino ad un massimo di 5 grammi al giorno (il contenuto di un cucchiaino da caffè)
  • Favorire il consumo di verdure, ortaggi, legumi, frutta e cereali meglio se integrali
  • Privilegiare il consumo di pesce almeno 2 volte a settimana perché ricco di minerali, di omega 3 (soprattutto il pesce azzurro) ed a basso contenuto di colesterolo
  • Porre attenzione a bottarga, ostriche, gamberi e cozze perché contengono notevoli quantità di colesterolo
  • Evitare il consumo di bevande zuccherate perché possono condizionare l’aumento di peso
  • Eliminare il consumo di snack, merendine e grissini
  • Moderare il consumo di bevande alcoliche come il vino e la birra, massimo due bicchieri al giorno per gli uomini e uno per le donne

Lo sai che…

La dieta mediterranea è espressione di una corretta alimentazione perché soddisfa i bisogni nutrizionali del nostro organismo. Il modello prevede un elevato consumo di vegetali, frutta, legumi, cereali, pesce, olio di oliva, un moderato consumo di alcol (vino) e in generale un basso consumo di grassi saturi derivanti da carne rossa, insaccati, burro e formaggi. La proporzione fra gli alimenti è importante:

  • 60% Carboidrati
  • 15% Proteine
  • 25% Grassi

Queste informazioni devono indurre ad una corretta gestione dei grassi nell’alimentazione considerando la loro grande valenza nutrizionale e che contribuiscono a proteggere organi vitali come il cuore, il fegato, i reni, il cervello e gli occhi. Gli Omega3, presenti nel corpo, in parte derivano dalla dieta ed in parte vengono sintetizzati dall’organismo; apportano un grande beneficio al profilo lipidico dell’organismo, quindi è consigliabile consumare pesci azzurri che rappresentano, insieme al salmone, l’unica eccezione relativa alle carni grasse.

Vengono definiti essenziali quelli che non possono essere prodotti dal nostro organismo e di conseguenza devono essere introdotti con l’alimentazione. I più studiati sono l’acido eicosapentaenoico (EPA) e l’acido docosaesaenoico (DHA), contenuti in quantità rilevanti nei pesci quali acciuga, salmone, tonno, trota e sgombro. Essi sono incorporati nelle membrane delle nostre cellule e la loro presenza ne garantisce l’integrità ed il corretto funzionamento. 

Omega 3 per:

  • La funzionalità cardiaca: le cellule del cuore e dei vasi sanguigni sono ricche di DHA ed EPA e la loro presenza contribuisce alla normale funzione cardiaca
  • La funzionalità cerebrale: il DHA è uno dei principali costituenti della membrana delle cellule nervose dove coopera al mantenimento di una corretta trasmissione dei segnali nervosi, contribuendo al mantenimento della normale funzione cerebrale
  • La funzionalità visiva: il DHA è molto concentrato nelle membrane delle cellule che consentono la visione in condizioni di bassa luminosità e nella regione del cervello che elabora le informazioni visive. In questo modo contribuisce a mantenere una sana funzionalità visiva
  • La pressione sanguigna: assunti quotidianamente contribuiscono al mantenimento di una normale pressione sanguigna
  • I trigliceridi: assunti quotidianamente contribuiscono al mantenimento di livelli normali di trigliceridi nel sangue

I benefici legati ad un’alimentazione ricca di Omega3, in particolare di EPA e DHA, derivano dall’accumulo di questi preziosi acidi grassi nelle cellule dell’organismo. È infatti dimostrato che sono sicuri anche quando vengono assunti per periodi prolungati. L’assunzione quotidiana di EPA e di DHA dovrebbe quindi essere una buona abitudine nell’ambito di uno stile di vita sano.

Lo sai che…

Gli Steroli vegetali sono molecole di origine naturale presenti in numerosi alimenti di origine vegetale, ad esempio negli oli vegetali, in particolare l’olio di mais, nei cereali, nei semi, nella frutta secca e nelle verdure. Hanno una struttura chimica molto simile a quella del colesterolo, quindi, sono in grado di ridurre a livello intestinale l’assorbimento sia del colesterolo introdotto con l’alimentazione sia di quello prodotto dall’organismo.

Per il loro particolare meccanismo d’azione, gli steroli vegetali possono influenzare l’assorbimento delle vitamine e delle sostanze liposolubili, pertanto si raccomanda il consumo di frutta e di verdure ricche di carotenoidi, per lo più di colorito rosso/arancione come le carote, le zucche, il melone, le albicocche, i pomodori, le angurie e i peperoni, in caso di assunzione steroli vegetali per periodi prolungati.

Lo sai che…

Il Riso rosso fermentato deve il suo nome alla tipica colorazione assunta dopo la proliferazione dell’agente fungino Monascus purpureus. Utilizzato da tempo nella medicina tradizionale cinese, oggi il riso rosso fermentato è molto conosciuto anche in occidente, grazie alla sua capacità di contribuire a mantenere il normale livello di colesterolo nel sangue. Attraverso la fermentazione, questo lievito arricchisce il riso di un gruppo di sostanze chiamate “Monacoline”, a cui è stata scientificamente attribuita una spiccata capacità di abbassare il colesterolo. Il tipo “K” (Monacolina K), imitando la struttura chimica e l’azione farmacologica delle “Statine” (farmaci di sintesi), è considerata la Monacolina più efficace e importante.

A differenza delle Statine di sintesi, l’impiego di estratti di riso rosso fermentato è ammesso anche nella produzione di integratori alimentari, purché rimanga entro certi limiti fissati dal Ministero della salute (per assicurare adeguate garanzie di sicurezza d’uso). È controindicata l’assunzione contemporanea di Riso rosso fermentato e Statine. Altre sostanze coadiuvanti sono: i Policosanoli derivati dalla canna da zucchero e dalla lavorazione dei cereali, il Resveratrolo che svolge un’azione antiossidante, il Coenzima Q10 costituente fisiologico dell’organismo che interviene nei processi di produzione dell’ATP (il carburante utilizzato dal nostro organismo), l’Acido folico, la Vitamina B6 e la Vitamina B12 che contribuiscono al normale metabolismo dell’Omocisteina. Un accumulo di Omocisteina nel nostro organismo può essere dannoso per alcuni organi ed in particolare per l’apparato cardiovascolare.

Condividi


Ti può interessare anche...

Le malattie da raffreddamento

Quando si inspira, l'aria entra nel nostro organismo insieme a virus e batteri. Scopri come si diffondono.

Consigli

La prevenzione

Scopri alcune semplici mosse per ridurre il rischio di contagio.

Consigli

Il sistema immunitario

Il sistema immunitario è costituito da cellule specializzate che scambiano informazioni e che si estende a tutti i distretti dell’organismo.

Consigli

Le difese dell’organismo

Per coadiuvare le naturali difese dell'organismo ci sono diverse sostanze. Ecco quali.

Consigli

In caso di comparsa dei sintomi: cosa fare?

Gli accorgimenti generali da applicare sono: riposo, assunzione di liquidi, consumo di pasti facilmente digeribili.

Consigli

La febbre

La febbre e il dolore sono sintomi comuni anche nei bambini. Scopri come far fronte a questi disturbi.

Consigli

L’importanza degli antiossidanti

Quando si è affetti da un malanno stagionale si verifica una maggiore produzione di radicali liberi che può indebolire il sistema immunitario.

Consigli

Le patologie cardiovascolari

Le malattie cardiovascolari rappresentano la prima causa di mortalità nel mondo e di ospedalizzazione in Italia

Consigli

La prevenzione cardiovascolare

Tipologie di prevenzione, fattori di rischio modificabili e non modificabili.

Consigli

L’ipertensione arteriosa

Si sviluppa quando le pareti delle arterie di grosso calibro perdono la loro elasticità naturale.

Consigli

Dislipidemie

Un fattore di rischio molto importante, i cui sintomi possono essere assenti per molto tempo.

Consigli

Diabete

Il diabete è una malattia che danneggia i vasi sanguigni di tutto l’organismo provocando patologie cardiovascolari.

Consigli

Obesità e sovrappeso

Il sovrappeso/obesità rappresenta una condizione cronica caratterizzata da un eccessivo peso corporeo dovuto all’accumulo di tessuto adiposo.

Consigli

Uno stile di vita attivo

L’attività fisica è uno degli strumenti di prevenzione più importanti per la salute.

Consigli

Il sonno e funzionamento del sistema cardiovascolare

La riduzione del tempo di sonno è un fattore di rischio per lo sviluppo di ipertensione.

Consigli

Fumo? No grazie!

Il fumo di tabacco è considerato il più importante fattore di rischio prevenibile per le malattie cardiovascolari.

Consigli

Mal di testa? No, grazie!

Conoscere il proprio mal di testa è il primo passo per riuscire a mandarlo via.

Consigli

Infezioni delle vie urinarie

La cistite è un’infiammazione della vescica urinaria che colpisce maggiormente le donne rispetto agli uomini.

Consigli

La pelle in estate

In estate la pelle è sottoposta a uno stress particolare per inevitabili cause naturali.

Sole e pelle

Le Ustioni

Possono capitare per un attimo di distrazione. Scopri come intervenire a seconda del grado dell'ustione.

Cura della pelle


Cerca la tua farmacia +bene/CEF la Farmacia italiana!


OPPURE